opera-senza-titolo

SPONSOR

nuovo logo broni unoenergy

TEATRO CARBONETTI

via Leonardo da Vinci, 27 Broni  |  +39 0385 54691 - 338 4945799


facebook
instagram
whatsapp
logo bs pubblica.jpeg

GIOVEDì 7 MARZO 2024 - ORE 21

galatea ranzi, giulio pranno e cesare bocci - foto di achelle le pera-min.jpeg

IL FIGLIO

 

con CESARE BOCCI, GIULIO PRANNO e  GALATEA RANZI
 

di Florian Zeller

con Riccardo Floris e Manuel Di Martino

traduzione e regia Piero Maccarinelli

produzione Il Parioli, Teatro della Toscana
 

 

Dopo Il Padre Piero Maccarinelli dirige Il Figlio di Florian Zeller con Cesare Bocci, Galatea Ranzi, Giulio Pranno, Marta Gastini. Il testo fa parte di una trilogia che comprende anche La Madre, lavori non collegati fra loro se non dal numero dei personaggi e dalle implicazioni umane e sociali. 

Mentre nel Padre venivano analizzati i rapporti familiare in relazione all’Alzheimer, qui Zeller ci conduce sul terreno delle incomprensioni generazionali. È un’opera che conquista grazie non solo alla bellezza del linguaggio, ma alla capacità di introspezione, ai rimandi fra un personaggio e l’altro, al manifestarsi delle loro debolezze delle loro incapacità di capire sé stessi e gli altri. 
 

Trama

Nicola frequenta l’ultima classe del liceo e vive a casa della madre Anna. Suo padre Piero ha appena avuto un altro figlio con la sua nuova compagna Sofia. Anna informa il padre che Nicola da tre mesi non ha più frequentato il liceo e secondo lei ha una depressione adolescenziale. Piero ne parla con Nicola che esprime il desiderio di andare a vivere da lui e Sofia. Piero a quel punto decide di cambiare la scuola a Nicola e si dà da fare per quanto può per ridare a Nicola il gusto di vivere.


 

Come creare un sito web con Flazio